News

Sorveglianza sanitaria: Entro marzo la comunicazione dei dati aggregati sanitari e di rischio

Fino al 31 marzo 2018 (scadenza annuale) i medici competenti dovranno trasmettere all’Inail, esclusivamente per via telematica, i dati aggregati sanitari e di rischio dei lavoratori sottoposti a sorveglianza sanitaria relativi all’anno precedente.
INAIL avvisa sul proprio sito che dal 1 gennaio 2018 i medici competenti dovranno utilizzare l’applicativo “Comunicazione medico competente”, aggiornato a seguito dell’entrata in vigore del decreto ministeriale 12 luglio 2016 e disponibile sul Portale Inail nella sezione servizi online.
Comunicazione dati sorveglianza sanitaria: dal 1 gennaio l’applicativo INAIL
Il medico competente ha l’obbligo di trasmettere ai servizi competenti per territorio i dati aggregati sanitari e di rischio dei lavoratori sottoposti a sorveglianza sanitaria (art. 40, decreto legislativo 81/2008 e s.m.i., all. 3B), esclusivamente per via telematica.
L’Istituto ha predisposto un applicativo web, in base all’intesa in Conferenza unificata del 20 dicembre 2012 (atto n. 153/CU), strutturato secondo modalità semplificate e standardizzate in modo tale da consentire l’inserimento dei dati così come previsto dall’allegato II (all. 3B del d.lgs. 81/2008) del decreto interministeriale del 9 luglio 2012.

Nella pagina dedicata all’obbligo di comunicazione annuale del medico competente, i vari manuali di istruzioni a disposizione del professionista per effettuare la comunicazione.

Related posts

Leave a Comment

Privacy Policy Settings

X