SERVIZIO RSPP

CHE COSA E’? Il Servizio RSPP (Responsabile Servizio Prevenzione e Protezione) esterno consiste nell’assunzione dell’incarico di RSPP da parte di un tecnico nei casi in cui la Legge lo permette (ovverosia praticamente sempre). L’incarico di RSPP può (NON deve) essere assunto dal Datore di Lavoro nei seguenti casi:

  • Aziende artigiane e industriali (*): fino a 30 lavoratori
  • Aziende agricole e zootecniche:fino a 30 lavoratori
  • Aziende della pesca: fino a 20 lavoratori
  • Altre aziende: fino a 200 lavoratori

(*) Escluse le aziende industriali di cui all’art. 1 del decreto del Presidente della Repubblica. n. 17 maggio 1988, n. 175, e successive modifiche, soggette all’obbligo di dichiarazione o notifica ai sensi degli articoli 4 e 6 del decreto stesso, le centrali termoelettriche, gli impianti ed i laboratori nucleari, le aziende estrattive e altre attività minerarie, le aziende per la fabbricazione ed il deposito separato di esplosivi, polveri e munizioni, le strutture di ricovero e cura sia pubbliche sia private.

La figura del RSPP (Responsabile Servizio Prevenzione e Protezione) è OBBLIGATORIA per legge in qualsiasi Impresa/Ente in cui sia presente almeno un Lavoratore (anche part-time, anche con contratti atipici, apprendista, anche nel caso in cui la società sia composta da soli soci lavoratori). La mancanza del RSPP (Responsabile Servizio Prevenzione e Protezione) è una violazione di legge grave con SANZIONI PENALI per il Datore di Lavoro. All’articolo 17 del Dlgs 81/08 e smi viene ricordato come

La nomina del RSPP (Responsabile Servizio Prevenzione e Protezione) sia un OBBLIGO NON DELEGABILE da parte del Datore di Lavoro tanto che per la mancata nomina del RSPP il Datore di Lavoro è sanzionato con l’arresto da 3 a 6 mesi o con l’ammenda da 2.500 a 6.400€.

L’offerta del servizio, prevede:

  • Strutturazione del Servizio di Prevenzione e Protezione
  • Verifiche di carattere generale (organizzazione aziendale, reparti, mansioni , ciclo di produzione, etc)
  • Analisi degli ambienti di lavoro e documentazione prevista (ad es.: Regolamento Locale di Igiene Tipo, Nulla Osta Inizio Attività, DPR 303/56, DPR 547/55, D. Lgs. 626, D.lgs. 81/08, D.lgs. 106/09 etc)
  • Verifica delle attrezzature di lavoro, macchine e impianti (ad es.: DPR 547/55, Direttiva macchine, D. Lgs. 37/08 etc)

L’analisi approfondita dei rischi inerenti alla mansione ed attività contempla i seguenti aspetti, (valutazione di):

  • Movimentazione Manuale dei Carichi
  • Videoterminale
  • Agenti Cancerogeni
  • Agenti Biologici

Dispositivi di Protezione Individuale Particolare attenzione alla coincidenza della valutazione dei rischi con la stesura e la redazione dei diversi documenti che la compongono (quando necessari) :

  • DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI D. Lgs. 81/2008 (sempre) o DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI PER LAVORATRICI GESTANTI ex D151/01 (eventuale) o DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI PER I MINORI ex D. lgs. 345/99 (eventuale)
  • DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI PER GLI ADDETTI CHE EFFETTUANO LAVORO NOTTURNO ex D. Lgs. 532/99 (eventuale)
  • Revisione del PIANO DI EMERGENZA (sempre)
  • Revisione del PIANO DI EVACUAZIONE (sempre) o DOCUMENTO DI VALUTAZIONE RISCHIO INCENDIO ex D.M. 10/3/98 (opzionale, offerta su richiesta) Per chi lo richiederà, potremo organizzare corsi (Formazione su D.Lgs 81/08, e Antincendio, RSPP, RLS, Primo intervento e patentino per mulettisti, formazione ai lavoratori). A seconda delle attività, della dimensione dell’azienda viene redatto un calendario attività (riunioni periodiche, numero di visite annuali e date, piano di adeguamento risultante dall’analisi dei rischi nel DVR. e controlli, corsi etc.etc.)

CHE COSA NON INCLUDE L’offerta per RSPP Esterno (Responsabile Servizio Prevenzione e Protezione) NON include e vanno richieste quotazioni a parte:
rilievi strumentali (ad esempio rilievo rumore, rilievo vibrazioni, campionamenti ambientali aria acqua ecc ecc)
produzione di documenti (ad esempio aggiornamento Documento Valutazione Rischi, Valutazione Rumore, Valutazione Vibrazioni, Valutazione Incendio, Piano di Emergenza ecc ecc)
adempimenti che NON sono di competenza della figura del RSPP (Responsabile Servizio Prevenzione e Protezione) esterno, quali ad esempio Pratiche CPI, Verifiche Messe a Terra, manutenzione obbligatori per Legge ecc ecc (per tali adempimenti sono tuttavia disponibili aziende convenzionate)

PERCHE’ CONVIENE? Conviene perchè l’attività viene svolta da una persona che si occupa di tale attività normalmente e quindi dispone delle competenze necessarie per ricoprire l’incarico di RSPP esterno (Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione). Conviene perchè un RSPP Esterno o differente dal Datore di Lavoro è in grado di analizzare con maggiore oggettività la situazione dell’ente o Impresa in questione. Conviene perchè il RSPP è informato sulle ultime evoluzioni legislative e garantisce un costante livello di aggiornamento per la Sicurezza della Vs Impresa e soprattutto un RSPP Esterno è un ottimo supporto contro sanzioni da parte di organi ispettivi.

PER QUALI AZIENDE E’ DISPONIBILE IL SERVIZIO RSPP ESTERNO (Responsabile Servizio Prevenzione e Protezione) Il servizio è disponibile per tutte le tipologie di aziende presenti sul mercato. Ricordo, tuttavia, che l’incarico di RSPP (Responsabile Servizio Prevenzione e Protezione) esterno o differente dal Datore di Lavoro si basa sulla classificazione delle Imprese in base ai codici ATECO. Il codice ATECO identifica il tipo di attività che l’azienda compie. Semplificando possiamo classificare i codici ATECO come segue:

  • Agricoltura
  • Pesca
  • Edilizia, costruzioni, attività estrattive
  • Industria alimentare, tessile, legno e carta, produzione e lavorazione dei metalli, fabbricazione macchine e impianti, autoveicoli, mobili, energia, rifiuti
  • Raffineria, industria chimica, gomma, plastica
  • Commercio, attività artigianali, trasporti
  • Sanità
  • Pubblica Amministrazione, Istruzione
  • Alberghi, Ristoranti, Assicurazioni, Informatica, Associazioni

X