In offerta!

Modello dvr standardizzato 2017

750,00 450,00

Elaborazione documento valutazione dei rischi standardizzato

Compara

Descrizione

Elaborazione Documento di Valutazione dei rischi D.V.R. standardizzato Modello DVR standardizzato da quando è obbligatorio? Il Modello DVR standardizzato fino al 31 maggio 2013 poteva essere autocertificato mediante una dichiarazione sostitutiva, a partire dal 1 giugno, invece, l’autocertificazione non è più valida e pertanto le società devono redigere un nuovo Documento di Valutazione Rischi attraverso procedure standardizzate seguendo le linee guida emanate dalla Commissione nel 2012. Si ricorda che il nuovo DVR è obbligatorio per tutte le società di qualsiasi genere di attività, che abbiano almeno un dipendente o che lavorino in sub appalto.

Modello dvr ditte con meno di 10 dipendenti:

Le attività che non possono utilizzare il Documento Valutazioni rischi con Modello DVR standardizzato ditte con meno di 10 dipendenti nei seguenti settori:

  • centrali termoelettriche
  • impianti ed installazioni nucleari
  • aziende che lavorano esplosivi, polveri e munizioni
  • aziende industriali a rischio rilevante, come indicato dall’art 2 del dlgs 334 del 1999

Ditte fino a 50 DIPENDENTI: sia le ditte sopra elencate, più le aziende che svolgendo attività lavorative molto pericolose espongono i lavoratori a grandissimi rischi di tipo atmosferico, esplosioni, cancerogeno, chimico ecc.


Il Modello DVR standardizzato è un documento che serve a compilare il documento valutazione rischi, ovvero, per la valutazione dei rischi dei lavoratori e la loro sicurezza durante lo svolgimento dell’attività lavorativa. La valutazione dei rischi mediante modello dvr, deve avvenire pertanto sulla base di procedure standardizzate ai sensi del D.L. 81/2008, che stabilisce che tale analisi debba essere effettuata obbligatoriamente dal: Datore di lavoro, in collaborazione con il:

  • Responsabile del servizio di prevenzione e protezione
  • Medico competente, ove nominato per la presenza di rischi che prevedono una sorveglianza sanitaria
  • Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza, ove eletto.

Nello specifico, il datore di lavoro deve valutare i rischi legati alla sua azienda, considerando le attrezzature di lavoro utilizzate e il luogo dove si svolge l’attività, tutti i rischi ai quali possono o potrebbero essere esposti i lavoratori, compresi eventi morbosi di stress e gravidanza, oppure, eventuali rischi legati all’età o al sesso. Una volta effettuata la valutazione dei rischi, il datore di lavoro deve procedere in via autonoma a compilare il modello DVR seguendo le linee guida del Ministero del Lavoro, inoltre, deve conservarlo all’interno dell’azienda e presentarlo ogni qualvolta vi siano controlli da parte delle autorità di ispezione competenti. Il DVR non ha scadenza ma deve essere modificato solo qualora vi siano dei cambiamenti riferiti all’azienda come per esempio un cambio di attività o sede, sostituzioni di macchinari ecc.

 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Modello dvr standardizzato 2017”

General Enquiries

There are no enquiries yet.

Ask a Question

Your email address will not be published.


X