Come formare i propri dipendenti senza sostenere costi

Fondi Interprofessionali

Tutte le aziende hanno a disposizione la possibilità di formare – in modo completamente gratuito – i propri dipendenti.

Grazie al pagamento dei contributi obbligatori versati mensilmente dalle aziende all’INPS, la quota – corrispondente allo 0,30% della retribuzione dei lavoratori è automaticamente destinata alla formazione del personale dipendente.

Da alcuni anni, è possibile per le aziende scegliere a chi destinare lo “0,30%”, se all’INPS oppure ai Fondi Interprofessionali.

Se si fa questa seconda scelta, senza nessun onere aggiuntivo e senza nessun vincolo è possibile richiedere di ricevere – in cambio – formazione in modo del tutto gratuito.

Sempre più aziende, scelgono di non sprecare il proprio 0,30% e di destinarlo ad un Fondo Interprofessionale per poter ricevere Formazione finanziata.

Ci sono aziende che lo sanno e provvedono a recuperare tali somme, per abbattere i propri costi formativi -anche quelli obbligatori- e divenire maggiormente competitive nel mercato.

Ci sono aziende che non lo sanno e rinunciano alla crescita formativa o si assumono direttamente tali costi -limitando i propri guadagni- e inconsapevolmente finanziano la concorrenza che, invece, si avvalgono del loro 0,30%.

Senza alcun onere aggiuntivo e senza nessun vincolo è possibile richiedere di ricevere formazione in modo del tutto gratuito, aderendo gratuitamente al fondo